EMERGENZA COVID-19 – ALLESTIMENTO PREPARATI PER MANI

EMERGENZA COVID-19 – ALLESTIMENTO PREPARATI PER MANI
image_pdfimage_print

L’associazione Scientifica Farmacisti Italiani (ASFI) ha inviato ai propri iscritti presenti sulla chat SOCI ASFI la seguente comunicazione riguardante l’allestimenti di soluzioni alcoliche gelificate.

SUGGERIMENTI SULL’ALLESTIMENTO DI SOLUZIONE DI ALCOL DILUITO GELIFICATO. Al fine di eliminare qualunque incertezza sulla formulazione di soluzioni alcoliche gelificate da utilizzare per l’igenizzazione delle mani, ASFI comunica quanto segue: La soluzione di alcol al 70% è iscritta come monografia sulla British Pharmacopoeia tuttora vigente nel Regno Unito ma anche nell’Irlanda che è rimasta membro dell’Unione europea. Pertanto una soluzione di alcol etilico al 70% (le proporzioni si trovano anche nella nostra Farmacopea nella tabella delle diluizioni dell’alcol) gelificata con uno dei tanti gelificanti (tra i più comuni il carbopol o carbomer e la idrossipropilcellulosa) per renderne più agevole l’impiego quando viene versata sulle mani, è perfettamente legittima in considerazione soprattutto della particolare contingenza emergenziale. Altre formulazioni sono da sconsigliare sia per la difficoltà formulativa che per l’assenza di chiara legittimazione nelle farmacopee dell’Unione europea. Quanto al prezzo di vendita al pubblico, che viene al momento attentamente monitorato dalla Guardia di Finanza, si consiglia di applicare un importo unico (trattandosi di formula officinale non occorre scomporlo) che consente di compensare il costo degli ingredienti e di una giusta remunerazione dato che la preparazione avviene per multipli. Per confezioni da 50 a 200 mL si consiglia una graduazione del prezzo applicato tra i 4 ed i 10 €. Quanto poi alla preparazione che le nostre BPM prevedono avvengano su scala ridotta (con l’allestimento al massimo di 3000 g per lotto, ritengo che data la pressante richiesta, anche da parte di strutture pubbliche e per quantitativi spesso superiori a quelli una confezione ad uso personale, si possa derogarvi senza però venire meno a tutte le previsioni di cui alle Norme di Buona Preparazione dei Medicinali in Farmacia (NBP). Qualunque contestazione dovesse venire mossa su questi due aspetti (presenza del gelificante e lotti di massa superiore a 3 Kg) potranno essere segnalati ad ASFI che si dichiara pronta a sostenere la difesa ai soli iscritti in regola per il 2020. Infine, per quanto attiene all’etichetta si suggerisce assolutamente di astenersi da qualsiasi indicazione d’impiego ma limitarsi a denominare la preparazione officinale come: Alcol etilico diluito (British Ph.).